Il Parco naturale dell'Aveto   8381
previous panorama
next panorama
Details / LabelsDetails / Labels Markers on / offMarkers on / off Overview on / offOverview on / off   
 Cycle through labels:   first previous stop
play
pause
next last
  zoom out
 

Labels

1 Lago di Giacopane
2 Monta Antola, 1597m
3 Monte delle Lame, 1595m
4 Monte Aiona, 1701m
5 Monte Pertusa, 1227m
6 La Rocchetta, 1292m
7 Monte Nero, 1675m
8 Monte Penna, 1735m
9 Monte Trevine, 1661m
10 Monte Crociato, 1486m
11 Monte Molinatico, 1550m
12 Monte Zuccone, 1423m

Details

Location: Monte Ghiffi (1238 m)      by: Giuseppe Marzulli
Area: Italy      Date: 23 June 2023
The Aveto Regional Natural Park is a protected natural area in the province of Genoa, in Liguria. It has a total area of 3.018 hectares and covers one of the most naturalistically important areas of the entire Ligurian Apennines.
The summit of Mount Ghiffi is entirely covered by trees and does not allow a panoramic view. Descending a little towards Monte Pertusa, one has a good view.

Comments

The great thing about the Apennine is, that it is so long. For a riddle, the problem about the Apennine is, that it is so long. No success yet. Cheers, Martin
2023/07/08 10:17 , Martin Kraus
I don't know where it is, but I like the landscape.
2023/07/08 21:07 , Jrg Braukmann
Thanks for the comments. Apennine is right.
It is not the Tuscan-Emilian Apennins.
2023/07/09 12:35 , Giuseppe Marzulli
Ligurian Apennines.
2023/07/10 00:04 , Giuseppe Marzulli
Il mio primo pensiero era stato per le montagne a cavallo fra Lunigiana e Liguria, zona Cornoviglio - Zeri - Sesta Godano (ciclisticamente: foce del Rastello), nel qual caso le montagne pi alte in fondo a destra sarebbero state il Gottero e compagni. Ma fra altre cose non mi torna il laghetto che si vede in cresta.
Per sviluppare idee alternative avrei bisogno di mettermi l con la carta: quando si ha una prima intuizione troppo definita, poi difficile staccarsene...
2023/07/10 10:09 , Pedrotti Alberto
We are not in that area.
The solution is right in the lake.
2023/07/11 14:37 , Giuseppe Marzulli
Allora quello che mi viene in mente il lago di Giacopiane, nel qual caso tu potresti essere dalle parti del passo del Monte Ghiffi, ma sono passati troppi anni fa da quando ho fatto in bici il Bocco e il Monte Ghiffi per ricordare fini dettagli paesaggistici.
Quello che non mi torna che il Giacopiane non sarebbe propriamente una pozza d'acqua, ma nulla vieta che abbia vicino un laghetto pi piccolo, mi sembra infatti di orecchiare la formula "laghi di Giacopiane".
Un'altra cosa che non mi torna il presagio di grandi montagne che si ha al termine destro del panorama, nelle nuvole. Se al centro ci fosse il gruppo del Penna, chi ci starebbe a dx di grosso? Boh.
Se non esce nulla, mi metter a fare ricerche con ausili informatici.
Se ci avessi, almeno approssimativamente, azzeccato, un'altra cosa che dovrei cercare in quale Giro d'Italia si fece la cronometro Chiavari - Monte Ghiffi, ma quello magari me lo vado a guardare, pi piacevolmente che in rete, sulla Storia del Ciclismo di Beppe Conti.
2023/07/11 19:31 , Pedrotti Alberto
Bene... oggi con Google Earth e cartografia varia vedo tutto pi chiaro.
Guardando poi in vecchi quaderni di appunti trovo la cronaca di quella tappa, da La Spezia a Cornareto, dintorni di Cabella Ligure, angolo SE del Piemonte, zona di quasi-incontro di quattro regioni. Dopo il Monte Ghiffi (gli appunti parlano di "discesa ripidissima su Prato di Sopralacroce") leggo che da Barbagelata si vedono la Capraia e la Corsica. Dopo varie peripezie, arriva l'ultima salita di giornata: Cassingheno, Carpeneto, Fascia (dove prendo un caff come pretesto per telefonare che sono finalmente in arrivo), Casa del Romano che d nome alla strada, e infine Capanne di Carrega, dove questa scollina, sui 1400 metri, fra Liguria e Piemonte. Ricordo che rare volte ho percepito un senso di isolamento come in quell'angolo dimenticato di Appennino. Non escludo che anche la bassa stagione facesse la sua parte.
Gli appunti del giorno dopo parlano di una camminata da Daglio via Cartasegna fino in cima al monte Legn, "donde si vede fino al Rosa".
Se a quei tempi fossimo stati gi digitali e panoramici, avrei decisamente della bella roba da far vedere... ma magari qualche infaticabile esploratore odierno dell'Appennino, senza fare nomi, potrebbe rimediare!
Saluti
Alberto.
2023/07/12 15:49 , Pedrotti Alberto

Leave a comment


Giuseppe Marzulli

More panoramas

... in the vicinity  
... in the top 100